Il Bacardi Cocktail

Bacardi Cocktail

Il cocktail aperitivo (un before dinner), che ha fatto la storia del bartending ma che da tempo è poco richiesto… quasi dimenticato forse? Celebre negli anni Trenta tra gli intenditori di distillati e nei locali del Proibizionismo, il Bacardi cocktail nasce inizialmente da una miscela di gin, limone e granatina, inventata sembra da un avventore, il proprietario terriero cileno Bennet. Ma si evolve nel tempo!

La storia e la ricetta originale del Bacardi

La variante definitiva di questo mix nacque però a Cuba, quando al gin si sostituì il rum locale – di questo rimpiazzo se ne occupò Bacardi in persona (il fondatore del brand Don Facundo Bacardí Massó), per pubblicizzare ancora meglio il suo rum.

Il grande successo di questo cocktail al rum lo fece diventare, in seguito, un “must” per gli americani, e i barman iniziarono a preparare il Bacardi Cocktail utilizzando diversi rum, di altre distillerie. A causa di questa confusione tra rum, ci fu persino una causa legale in cui la corte dello stato di New York emise una sentenza definitiva: la ricetta originale del Bacardi Cocktail era solo quella in cui era presente il Bacardi rum.

Chi vi serve un Bacardi utilizzando altri distillati, in teoria sta commettendo frode… a meno che non dichiari che il cocktail in questione è dichiaratamente altro!

 

La ricetta del Bacardi Cocktail IBA

  • 4.5 cl di Bacardi Carta Blanca
  • 2 cl di succo di lime fresco
  • 1 cl di grenadine (granatina)

Per creare un Bacardi perfetto, metti tutti gli ingredienti nello shaker con i cubetti di ghiaccio, agita decisamente, filtra in una coppa da cocktail ghiacciata.

 

Il Bacardi Carta Blanca

il Bacardì Carta Blanca risale ai primordi dell’azienda cubana, quando nel 1862 Don Facundo Bacardì lanciò sul mercato questo rum chiaro.

Il primo rum chiaro invecchiato e premium, frutto di anni di ricerche nella distilleria cubana. E’ un rum morbido e leggero, dal gusto raffinato ed armonico. Ha aroma delicato e sentori di erbe balsamiche, che danno vita ad una sensazione finale di freschezza.

Tra i rum bianchi è considerato il top, perfetto per la miscelazione cocktail, in particolare dei più celebri come Mojito, Daiquiri e Cuba Libre.

 

Se volete scoprire tutti i segreti, ricette e curiosità del mondo barman, vi consigliamo di seguire il blog ilbarman.com

Rispondi